Christian Richter:  800 chilometri di corsa dalla Sassonia all’Alto Adige

Christian Richter: 800 chilometri di corsa dalla Sassonia all’Alto Adige

C’è chi non lo farebbe neanche in autobus, 80 chilometri sono troppi! è come andare da Bolzano a Rovereto, ma chi me lo fa fare, piuttosto sto a casa! Tanti direbbero così.
Christian Richter (poi vi diciamo chi è) invece se la farà di corsa, ogni giorno per undici giorni. Una roba da pazzi! Partito il primo di Agosto da Halle an der Saal nel sud della Sassonia, giungerà ad Appiano sulla strada del vino (piacciono i nomi complicati evidentemente) dopo oltre 800 chilometri di corsa in undici giorni. In pratica si farà quasi due maratone al giorno (una è lunga 42 chilometri e spiccioli).

Christian Richter nasce (sano) trentacinque anni fa, si laurea in economia e svolge la classica attività di commercialista. Insomma una persona normale.. Poi ad un tratto inizia a correre, e non smette più. Sfide estreme in Sud America (Potete vederle qui), in Asia ed in Europa. Lungo il cammino di Santiago de Compostela conosce Doris Karadar, che gestisce una grande erboristeria ad Appiano e fanno amicizia. Le promette che un giorno sarebbe corso fino da lei, Doris probabilemente crede ad uno scherzo dell’estroverso tedesco, ma pochi mesi fa l’avverte che stava organizzando il tutto e non solo, ci girerà un film!!

Christian

Proprio così, con la collaborazione di una straordinaria Marie-Kristin Kirschning che con la sua auto lo segue in continuazione, occupandosi della sicurezza, della ricerca degli alloggi, verrà realizzata una pellicola relativa alla sua impresa, un docu-film dal nome “Ultrarun”, che per lei funge anche da tesi di laurea presso l’Istituto di Comunicazione e Media al Martin-Luther-Universität di Halle Wittenberg.

In undici giorni il giovane atleta passerà per Freising, Monaco di Baviera, poi Innsbruck, passerà le Alpi dal Brennero e procederà verso sud per Vipiteno, Bressanone, Chiusa (appuntamento a mezzogiorno dell’11 agosto), Bolzano e finalmente Eppan! La sua corsa sfrutterà naturalmente le piste ciclabili, di conseguenza non cercatelo lungo l’A22 o le strade nazionali. È un’atleta non un pirla come quegli esaltati ultrasessantenni in bici che di questi tempi si trovano qua e là in mezzo alle strade principali.

Anzi, Christian – come ci racconta Doris Karadar – è un atleta esemplare, non prende polverine magiche, è molto attento e prima di partire è stato attentamente valutato dai medici sportivi di Lipsia.

Immagine

AVVISO: Avete presente quando in Forrest Gump la gente inizia a seguire la corsa che l’indimenticabile Tom Hanks fa lungo le strade americane? ecco a Christian piacerebbe molto condividere parte della sua corsa con ognuno di voi, quindi se avete un po’ di tempo nel pomeriggio dell’11 potete seguirlo fino all’arrivo al Bio-Paradies di San Michele Appiano (dove lo aspettiamo tutti con trepidazione!!) Arriverà intorno alle 19. Sarà a Chiusa (Klausen) circa a mezzogiorno, fte un po’ i conti insomma.

Potete conoscere esattamente le tappe dell’impresa di Richter sul suo omonimo profilo facebook o nel suo sito internet QUI Noi vi terremo informati sul nostro profilo facebook, seguiteci!!

Dopo una breve pausa Christian ripartirà sulle sue gambe il 22 agosto per la Mongolia, per continuare il suo tour mondiale.


Immagini ed info tratte dall’intervista a Doris Karadar e dal sito ufficiale ultrarun.de, foto di Marie Kristin Kirschning.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *