Torna il Festival delle Resistenze con tanti ospiti speciali

Torna il Festival delle Resistenze con tanti ospiti speciali

Ritorna a Bolzano il Festival delle Resistenze contemporanee, giunto all’ottava edizione, e nuovamente intenzionato a riempire piazza Matteotti di cultura e dibattiti ma anche di occasioni di incontro e confronto.

Tanti gli appuntamenti a programma tra il 23 e il 25 aprile 2018 ma il Festival, organizzato dalla Piattaforma delle Resistenze, farà vivere anche le strade e le piazze dei quartieri della città già dal 21 aprile, quando prenderanno il via le Anteprime.

Al centro del dibattito il tema dei territori periferici, luoghi a cui guardare come veri e propri laboratori di innovazione culturale, ma anche spazi che aprono la riflessione al più ampio concetto di marginalità. Incontri, tavole rotonde, informazione, ma anche animazione per le famiglie, voglia di condividere tempo e spazi: un cartellone di eventi e iniziative per tutti, dai più grandi ai più piccini per riportare la cultura in piazza, accessibile e gratuita.

Gli ospiti più attesi dell’edizione primaverile di Resistenze saranno il poliedrico artista Ascanio Celestini, il giornalista Domenico Iannacone, autore e conduttore del programma di Rai 3 I dieci comandamenti, il rapper Ghemon, famoso tra i giovani e i giovanissimi, l’attrice Caterina Vertova e Andrea Purgatori, giornalista, scrittore e sceneggiatore, attualmente alla guida di Atlantide su La7.

Domenico Iannacone

Alle ore 21.00 di lunedì 23 aprile salirà sul palco di piazza Matteotti Ascanio Celestini, che attraverso un dialogo con il giornalista e storico Giancarlo Riccio, parlerà del suo ultimo lavoro Pueblo, seconda parte di una trilogia dedicata alle periferie e alle persone che le abitano. Sempre il 23 aprile, alle ore 16.00, l’appuntamento con Caterina Vertova, attrice che si avvicinerà, anche grazie ad un dialogo con la ricercatrice Marina Calculli, al tema delle migrazioni.

Doppio importante appuntamento per martedì 24 aprile. Alle ore 18.00 è previsto l’intervento di Ghemon, rapper italiano molto noto tra i più giovani. Ad intervistarlo sarà Pierfrancesco Pacoda, giornalista, critico musicale e saggista, esperto di stili di vita e culture giovanili. Ad arricchire l’incontro alcune letture di brani tratti dal libro di Ghemon, a cura di Elia Liguori e Davide Mariotti. Questo evento si inserisce nella rassegna Musica e Parole organizzata dall’Associazione MusicaBlu, un viaggio per ragazzi e ragazze alla scoperta dei cantautori e delle cantautrici che si sono cimentati nella scrittura di libri. Ghemon sarà a Bolzano anche il giorno successivo – mercoledì 25 aprile – per un laboratorio sulla scrittura di canzoni presso il centro giovani BluSpace. Alle ore 21.00 di martedì 24 aprile, arriva a Resistenze l’attento sguardo del giornalista Domenico Iannacone.

Ascanio Celestini

Il programma di Resistenze chiude mercoledì 25 aprile alle ore 21.00 con Andrea Purgatori, giornalista, scrittore, sceneggiatore. Purgatori è noto per i reportage sul terrorismo italiano e internazionale negli “anni di piombo”, per gli approfondimenti sul caso Moro e la strage di Ustica. A Resistenze, a 40 anni esatti da quel 9 maggio 1978, proporrà proprio un viaggio attraverso i luoghi, le testimonianze, le domande ancora prive di risposta sul caso Moro, un episodio che, come racconterà il giornalista, è stato tanto determinante nella storia dell’Italia da averne condizionato una parte dell’identità.

Andrea Purgatori

Il programma completo lo trovate sul sito ufficiale www.piattaformaresistenze.it